Ordine Assistenti Sociali Piemonte

2^ Apertura termini – disponibilità ad essere nominati nel Consiglio Territoriale di Disciplina – Regione Piemonte – Sostituzione consiglieri – Scadenza 5 luglio 2016

croas

2^ apertura termini –  sostituzione consiglieri

AVVISO IMPORTANTE

Care colleghe e cari colleghi assistenti sociali piemontesi,
si comunica che a fronte di tre dimissioni (un componente di sezione B e due di sezione A) è necessario aprire per la seconda  volta i termini per le candidature per la sostituzione essendo pervenuta una sola candidatura.

Vi invitiamo quindi a dare la vostra disponibilità come componenti del Consiglio Regionale di Disciplina, organismo subentrato al CROAS nell’esercizio delle funzioni disciplinari.

Diventare componente del Consiglio Regionale di Disciplina è un’esperienza importante per arricchire la nostra professione e offrire lo spazio per mettere in campo la propria esperienza professionale a tutela della cittadinanza e degli iscritti.

L’organismo disciplinare, come stabilito dall’art. 8 del DPR 7 agosto 2012 n. 137, nonché dall’art. 3 del D.L. 138/2011, è composto da un numero di membri pari a quello dei componenti del Consiglio Regionale dell’Ordine.

Pertanto il Consiglio territoriale di Disciplina del Piemonte è costituito da 15 consiglieri.

In considerazione della dimissione di tre componenti il Consiglio dell’Ordine deve presentare sei nominativi (due di sezione B e quattro di sezione A), tra i quali il Presidente del Tribunale provvederà a nominare i 3 membri effettivi.

Potranno presentare la propria candidatura gli assistenti sociali iscritti a qualsiasi sezione dell’Albo Regionale da almeno cinque anni che possiedano i seguenti requisiti:

  • a) siano stati o siano al momento della designazione componenti dei Consigli Regionali dell’Ordine o del Consiglio Nazionale ed abbiano in questa veste maturato una significativa esperienza nell’esercizio delle funzioni disciplinari;
  • b) abbiano maturato una significativa esperienza nell’esercizio della professione con particolare riferimento, ove possibile, agli ambiti nei quali sono state più frequenti le segnalazioni di fatti disciplinarmente rilevanti;
  • c) di rinunciare alla richiesta di compensi per lo svolgimento delle funzioni disciplinari, fatta salva la corresponsione di eventuali forme di rimborso che saranno deliberate dal Consiglio Regionale dell’Ordine, nell’ambito delle disponibilità di bilancio. Per l’esercizio dell’attività i dipendenti pubblici dovranno richiedere ed ottenere specifica autorizzazione da parte dell’ente presso il quale prestano servizio;
  • d) non siano stati colpiti da provvedimenti disciplinari definitivi, o da sentenze penali di condanna passate in giudicato;
  • e) non abbiano rapporti di parentela o affinità entro il 4° grado, o di coniugio, con altro assistente sociale eletto nel rispettivo Consiglio Regionale dell’Ordine.

In alternativa al requisito di cui alla lettera a), i Consigli Regionali possono designare candidati che, pur non essendo mai stati componenti il Consiglio Regionale o Nazionale, abbiano comunque maturato una significativa competenza in materia deontologica e disciplinare.

La competenza in materia deontologica e disciplinare può essere ottenuta anche attraverso la partecipazione a corsi di formazione specificamente dedicati alle materie dell’ordinamento professionale e della deontologia, tenuti dal Consiglio Regionale o dal Consiglio Nazionale dell’Ordine, o comunque accreditati ai fini del sistema di formazione permanente, corredati di appositi meccanismi di verifica della preparazione acquisita. La partecipazione a tali corsi comporta in ogni caso la maturazione dei crediti corrispondenti nell’ambito dell’adempimento dell’obbligo di formazione continua.

Qualora sia nominato componente del Consiglio Regionale di Disciplina un componente di un Consiglio Regionale dell’Ordine o del Consiglio Nazionale, questi cessa dalle funzioni di provenienza all’atto dell’insediamento del Consiglio Regionale di Disciplina.
Si applicano ai componenti dei Consigli di Disciplina le norme in materia di astensione e ricusazione di cui agli articoli 51 e 52 del codice di procedura civile.

Modalità di presentazione della domanda

Le candidature presentate nel giugno 2014 non sono più valide.

I colleghi in possesso dei requisiti richiesti potranno presentare la propria candidatura compilando e inviando il modulo di domanda, corredato da copia di un documento di identità in corso di validità e dal curriculum vitae, entro il 5 luglio 2016, con le seguenti modalità:

  • tramite PEC, all’indirizzo: oaspiemonte@croaspiemonte.postecert.it;
  • a mezzo raccomandata A/R all’indirizzo: Ordine degli Assistenti Sociali del Piemonte, via Pietro Piffetti 49, 10143 TORINO;
  • a mano negli orari di apertura al pubblico della segreteria dell’Ordine (martedì  dalle 15.00 alle 18.00 e giovedì dalle 9.30 alle 12.30).

L’Ordine procederà all’invio dei sei nominativi al Tribunale, tra di essi il Presidente del Tribunale procederà poi a selezionare i tre membri designati.

Verranno riconosciuti ad ogni componente del Consiglio regionale di disciplina per l’attività svolta:

  • a) la corresponsione di eventuali forme di rimborso che saranno deliberate dal Consiglio Regionale dell’Ordine, nell’ambito delle disponibilità di bilancio;
  • b) crediti per la formazione continua in ambito deontologico.

Per una corretta e completa informazione vi invitiamo a prendere visione del materiale allegato.

Regolamento recante i criteri per la designazione dei componenti i Consigli regionali di disciplina, in attuazione dell’art. 8, del D.P.R. 7 agosto 2012, n. 137, nonché dell’art. 3, comma 5, D.L. 138/2011, lett. F.

Regolamento recante i criteri per la designazione dei componenti i Consigli regionali di disciplina

Regolamento per il funzionamento del procedimento disciplinare locale – delibera CNOAS n.175 del 15 novembre 2013.

regolamento per il funzionamento del procedimento disciplinare locale

La sezione del sito dell’Ordine del Piemonte dedicata al Consiglio territoriale  di Disciplina

Collegati alla sezione

La composizione dell’attuale Consiglio territoriale di Discliplina del Piemonte

Collegati alla sezione

Modulo presentazione domanda

modulo candidatura

 

Ultimo aggiornamento: 11-06-2016 11:11:21