Ordine Assistenti Sociali Piemonte

Cancellazione

In base all’Atto di Indirizzo n. 01417/1997 del Consiglio Nazionale Ordine Assistenti Sociali si riporta la procedura relativa alle iscrizioni all’Albo.
La normativa regolatrice della cancellazione  dall’Albo Professionale, contenuta agli art. 10 comma 1. e 11 comma 1. del D.M. 615/94, può così riassumersi:
possono cancellarsi dall’Albo

  • coloro che ne facciano domanda o d’ufficio;
  • coloro che non risiedono più nella Regione che costituisce l’ambito territoriale dell’Ordine Regionale;
  • coloro che sono stati condannati con sentenza passata in giudicato per un reato che comporta l’interdizione dalla professione (art. 10 comma 1.).

La cancellazione non è automatica ma deve essere disposta con provvedimento del Consiglio Regionale e decorre:

  • in caso di domanda dell’interessato/a, dalla data di ricevimento della domanda;
  • in caso di variazione della residenza, dalla data della variazione; l’Ordine Regionale che accoglie l’A.S. trasferito/a fa decorrere l’iscrizione dal momento della cancellazione dall’Albo dell’Ordine Regionale di pertinenza;
  • in caso di condanna con sentenza passata in giudicato per un reato che comporta l’interdizione dalla professione, dalla data di passaggio in giudicato della sentenza che deve risultare da apposita certificazione. Si intende “passata in giudicato” la sentenza di condanna non impugnabile per decorrenza dei termini o per esaurimento di tutti i gradi di impugnazione.

Con atto n. n. 211 del 04.08.18 il Consiglio ha deliberato di individuare, dall’anno corrente (2018), il 1° Dicembre quale data ultima entro la quale gli iscritti possono eventualmente richiedere la cancellazione dall’Albo professionale regionale e non pagare la quota dell’anno successivo.

Tale decisione e assunta per consentire l’atto di deliberazione conseguente nell’ultima seduta annuale del Consiglio di Dicembre per agevolare il calcolo degli effettivamente iscritti a chiusura d’anno, dato sul quale l’Ordine deve calcolare le quote che saranno incassate a nome del Consiglio Nazionale sulla base della quota individuata annualmente per il suo funzionamento.

La domanda di cancellazione può essere consegnata a mano o spedita per posta al Consiglio Regionale dell’Ordine.

Se perverra all’Ordine entro il 1dicembre, non sarà richiesta la quota dell’anno successivo.

Oltre tale termine la quota dell’anno successivo dovrà essere versata integralmente.

La comunicazione di avvenuta cancellazione viene comunicata all’interessato/a mediante posta elettronica.
La cancellazione dall’Albo inibisce l’esercizio della professione e l’utilizzo del titolo di assistente sociale anche se svolto a titolo gratuito.

Modulo-cancellazione_1 settembre 2018

Su successive indicazioni dell’Ordine Nazionale e sulla base della normativa vigente, le domande di trasferimento, iscrizione e cancellazione devono pervenire con marca da bollo di € 16,00.

ATTENZIONE: l’art. 4 del Regolamento per il funzionamento del Procedimento Disciplinare Locale, adottatto dal Consiglio Nazionale con delibera 175 del 15 novembre 2013, prevede che “l’iscritto all’Albo sottoposto a procedimento disciplinare non può ottenere la cancellazione nè il trasferimento presso altro Ordine Regionale fino alla conclusione dello stesso”.

Ultimo aggiornamento: 23-10-2018 09:25:55