Ordine Assistenti Sociali Piemonte

Parere legale dell’Avv. Cinzia Alesiani – Carichi di lavoro

Gentili colleghi, trattandosi di argomento di interesse comune pubblichiamo sul sito istituzionale un parere, reso su richiesta di una collega, dell’avvocato Alesiani in data 19 marzo 2020 relativamente ai carichi di lavoro – “Chiedo se può fornire i riferimenti normativi/legislativi per quanto riguarda il carico di lavoro, poiché ho già segnalato all’Ente l’eccesso del carico di lavoro.”   Parere legale 19 marzo 2020 carichi di lavoro Croas Piemonte    

Parere legale dell’Avv. dott.ssa Cinzia Alesiani – Obbligo di segnalazione

Gentili colleghi, trattandosi di argomento di interesse comune pubblichiamo sul sito istituzionale un parere, reso su richiesta di una collega, dell’avvocato Alesiani in data 26 Febbraio 2020  – “Obbligo di segnalazione al Giudice Tutelare nel caso in cui una madre di minorenni orfani di padre non si attivi, nonostante diverse sollecitazioni, nel richiedere i contributi di cui avrebbero diritto i figli” Parere Avv. Alesiani 26.02.2020

Parere legale – Avv. Cinzia Alesiani – Carichi di lavoro

In merito al quesito, inviato dall’Ufficio XXXX, con cui si esprime preoccupazione per il carico di lavoro eccezionale, derivante dalle nuove competenze stabilite dalla legge, con possibile commissione involontaria di errori e inadempienze a pregiudizio dell’utenza e rischi di azioni giudiziarie direttamente nei confronti delle assistenti sociali, giova, per rispondere compiutamente, una breve premessa in materia di responsabilità per danni causati a terzi dagli impiegati pubblici. La responsabilità del dipendente è disciplinata dall’art. 2049 c.c., il quale, genericamente, prevede che i « padroni e committenti » (rectius « datori di lavoro e committenti ») rispondono dei danni cagionati dai loro…

Parere legale avv. Cinzia Alesiani – Riscatto Laurea

La possibilità di riscattare ai fini pensionistici il periodo del corso di laurea è disciplinata dall’art. 2 nonies del decreto legge 2 marzo 1974, n. 30 convertito con modificazioni in legge 16 aprile 1974, n. 114 “Norme per il miglioramento di alcuni trattamenti previdenziali ed assistenziali” che ha abrogato l’art. 50 della legge 30 aprile 1969, n. 153. Ancora, l’art. 2 nonies è stato dichiarato dalla Corte Costituzionale, con sentenza 10 giugno 1993, n. 275, illegittimo nella parte in cui non prevede la facoltà di riscattare i periodi corrispondenti alla durata degli studi per il conseguimento del diploma di assistente…

Parere legale avv. Cinzia Alesiani – Rapporti Enti gestori e Magistratura

Va premesso come non esista una normativa specifica che stabilisca i confini tra poteri dello Stato. Il principio è la divisione e il rispetto reciproco tra competenze diverse dirette al fine comune del corretto funzionamento dello Stato a della tutela dei cittadini. Per riprendere l’esempio proposto nel parere, l’esecuzione dello sfratto può essere la cartina tornasole dei rapporti tra i due poteri dello Stato. Infatti, è da escludersi che il servizio sociale possa essere inteso come un organo rientrante nell’ampio concetto di “forza ubblica”. Nel nostro Ordinamento non esiste una definizione esplicita di “forza pubblica”, ma la dottrina ritiene che…

Parere legale – iscritti morosi – trasferiti all’estero

Con nota prot. n. 141/2016 del 22 gennaio scorso è stato chiesto un parere circa la legittimità alla rinuncia al credito, poche centinaia di euro, nei confronti di iscritti morosi e cancellati, di cui è stato accertato il trasferimento all’estero. La normativa amministrativa e la relativa giurisprudenza settoriale (Corte dei Conti e Consiglio di Stato) ha chiarito l’insindacabilità “nel merito” delle scelte discrezionali compiute dall’amministrazione e la sottrazione di tali scelte da ogni possibilità di controllo esterno e giurisdizionale. Il merito dell’attività amministrativa riguarda, infatti, la scelta – alla stregua dei criteri di opportunità e, quindi, di parametri non giuridici…

Accesso agli atti – chiarimento

Con il punto i del parere 01 febbraio 2016 si voleva sottolineare il necessario bilanciamento tra il diritto di accesso, che può esercitare l’incolpato, e il diritto dell’Ente pubblico alla tutela e difesa dei propri interessi giuridici. Nel caso di atti o documenti oggetto di vertenza giuridica, in cui sia parte l’Ordine, è possibile negare l’accesso solo quando possa compromettere l’esito di una vertenza giudiziaria, già incardinata avanti all’Autorità Giudiziaria (ad esempio i documenti relativi al licenziamento di un dipendente dell’Ordine e solo dopo che sia stato depositato il relativo ricorso al Giudice del Lavoro). Il divieto deve intendersi sono…

Parere legale – accesso agli atti

Con nota datata 26 gennaio 2016 e ricevuta via mail il successivo 27 gennaio è stato chiesto un parere legale in merito all’esercizio del diritto di accesso agli atti all’interno di un procedimento disciplinare. La presente risposta ha come fonti: la normativa in materia, capo V della legge 7 agosto 1990, n. 241 e relativi regolamenti attuativi , il T.U. in materia di privacy – D.Lgs. 196/2003 – ; nonchè il regolamento interno del Consiglio Regionale Assistenti Sociali del Piemonte approvato con delibera n. 134 del 5 agosto 2015 ex art. 10 “ diritto di accesso agli atti”. In particolare…

Archivio