Ordine Assistenti Sociali Piemonte

CNOAS – 18 luglio 2019 – “Codice rosso”: valutiamo con attenzione

Dal sito CNOAS

“Codice rosso”: valutiamo con attenzione

18 luglio 2019

Scopriremo analizzando meglio il testo e poi vedendone l’applicazione se l’approvazione definitiva di quello che per i media è diventato il “Codice rosso” – ovvero il disegno di legge che interviene con ‘Modifiche al Codice di Procedura Penale: disposizioni in materia di tutela delle vittime di violenza domestica e di genere’ – sarà stato un “balzo in avanti” per le donne maltrattate in famiglia e fuori o “pura propaganda” come dicono alcune associazioni che si occupano della tutela giuridica delle vittime.

Come assistenti sociali, spesso a contatto diretto con i ripetuti casi di violenza di genere, non possiamo che valutare con attenzione provvedimenti che vanno incontro alle esigenze di donne vittime di stalking o che vengono sfregiate, esposte sui media per vendetta pornografica – revenge porn -, costrette a matrimoni forzati, maltrattate e violentate. Se l’accelerazione dei tempi processuali sarà effettiva e non controproducente, come sostengono alcuni, siamo i primi a sostenere la necessità di una giustizia giusta e celere.

Ci preoccupa la mancanza di risorse aggiuntive, necessarie anche per rafforzare l’organico dei tribunali, ma ci preoccupa di più qualcosa che non si può avere per legge, ovvero la necessità di cambiare la cultura in un’ottica di genere per la quale, forse, sarebbe stato utile prevedere una formazione specifica. Le sentenze degli ultimi mesi hanno acceso polemiche spente il giorno dopo. Ci auguriamo che l’attenzione riportata sul tema dal “Codice rosso” e il monitoraggio della sua applicazione servano davvero a tutelare le vittime di violenza domestica e di genere.

 

Ultimo aggiornamento: 20-07-2019 11:09:01