Ordine Assistenti Sociali Piemonte

CNOAS – Comunicato stampa del 08 febbraio 2019 – ASSISTENTE SOCIALE AGGREDITA: GAZZI: “Lasciati soli. Intervengano le istituzioni”

Dal sito CNOAS

ASSISTENTE SOCIALE AGGREDITA: GAZZI: “Lasciati soli. Intervengano le istituzioni”

Comunicato stampa del 08 febbraio 2019
Il presidente dell’Ordine nazionale: solidarietà e vicinanza a Sara Cavelli

“Il Consiglio nazionale dell’Ordine degli Assistenti sociali esprime la propria vicinanza e solidarietà alla collega Sara Cavelli aggredita insieme a una vigile a Palermo”.
Lo dice Gianmario Gazzi, presidente dell’Ordine Nazionale degli Assistenti Sociali, Cnoas, dopo aver parlato con l’assistente sociale aggredita stamattina presso la quarta circoscrizione del comune di Palermo.
 “Il fenomeno delle aggressioni contro chi è a diretto contatto con l’emarginazione e il disagio è in crescita: nove assistenti sociali su 10 ne hanno subite di verbali o fisiche e in un solo mese, da quando abbiamo avviato una nostra ricerca sull’aggressività, abbiamo ricevuto  36 segnalazioni  – continua –  E’ la spia di un malessere diffuso e deriva dalla frustrazione delle aspettative in materia di protezione e tutela dei propri diritti, ma è soprattutto la prova dell’incapacità di garantire la sicurezza a quanti operano tutti i giorni in contatto diretto e continuo con il disagio, la patologia, la sofferenza, la povertà e l’emarginazione”.
 “Dov’erano tutti? Perché Sara è stata lasciata sola? – conclude – E’ la terza volta che la nostra collega siciliana è vittima della violenza della giovane donna appena maggiorenne sottoposta a Tso che oggi l’ha raggiunta in ufficio, ha incendiato la porta, messo a soqquadro i locali e poi l’ha colpita con un paio di forbici. Dobbiamo aspettare il morto perché le istituzioni intervengano.”
 

Ultimo aggiornamento: 14-02-2019 13:16:21