Ordine Assistenti Sociali Piemonte

CNOAS – Comunicato stampa del 10 maggio 2018 – Lotta povertà, approvazione riparto Fondo, Gazzi «ora si proceda spediti con gli interventi e i servizi»

Dal sito CNOAS

Lotta povertà, approvazione riparto Fondo, Gazzi «ora si proceda spediti con gli interventi e i servizi»

Comunicato stampa del 10 maggio 2018

Roma, 10 maggio 2018. “Va salutata con molto favore l’odierna approvazione, da parte della Conferenza unificata, dello schema di decreto del Ministro del Lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle finanze, per il riparto delle risorse del Fondo povertà destinate al finanziamento dei servizi territoriali e per l’adozione del Piano per gli interventi e i servizi di contrasto alla povertà.”

Così Gianmario Gazzi, Presidente del Consiglio nazionale degli assistenti sociali.“Una decisione importante, attesa da tempo e vivamente appoggiata da tutti gli attori – tra cui proprio gli assistenti sociali – che si trovano ogni giorno a fronteggiare, sul territorio, il tema della povertà che, come illustrano drammaticamente gli ultimi dati resi noti dall’Istat, sta assumendo una dimensione assolutamente inaccettabile per un Paese civile”, ha detto ancora.
“Con l’odierna approvazione del riparto del Fondo – ha proseguito – le Regioni avranno ora a disposizione 300 milioni di euro destinati al finanziamento dei servizi locali ed al potenziamento delle risorse professionali – in primis, gli assistenti sociali – in grado di dare concreto avvio ai progetti personalizzati per consentire alle persone di individuare le più idonee modalità per uscire dalla condizione di povertà in cui si trovano.”
“Ora è assolutamente indispensabile – ha detto ancora Gazzi – che queste rilevanti risorse vengano utilizzate nel modo migliore e nel tempo più rapido possibile procedendo senza indugio al potenziamento dei servizi sul territorio e mettendoli perciò in condizione di esprimere al meglio le loro capacità al servizio dei singoli e delle comunità.”
“Credo che debba essere dato atto al Ministro Poletti del grande risultato raggiunto, frutto anche della competenza e della professionalità di tutta la struttura ministeriale, assieme all’augurio che il prossimo Ministro sappia dare ulteriore impulso a quella grande scelta di civiltà rappresentata dalla lotta alla povertà”, ha concluso il presidente degli assistenti sociali italiani.
 

Ultimo aggiornamento: 10-05-2018 18:33:25