Ordine Assistenti Sociali Piemonte

Dal Consiglio e dalla comunità professionale, solidarietà alla collega minacciata

Cari colleghi e colleghe Assistenti Sociali,
nella giornata di giovedì il Consiglio è stato informato di un grave atto di minaccia nei confronti di una collega assistente sociale che, nella giornata di ieri, ha avuto un confronto telefonico con la Presidente.
Al di là della manifestazione di solidarietà del Consiglio e della nostra comunità professionale, è stato importante conoscere il suo parere rispetto alle azioni che l’Ordine potrebbe fare.
Ci impegniamo ad accogliere il suo ed altri suggerimenti, come già anticipato in occasione della presentazione dei primi risultati sulla ricerca aggressività, i cui esiti saranno fuoco di attenzione nel Piano per l’offerta formativa del 2019.
Come tutti sappiamo, o possiamo immaginare, non sono questioni semplici e, in accordo con la collega, riteniamo non sia il caso di dare troppa pubblicità  ad eventi che potrebbero anche suscitare atti di emulazione con un comunicato stampa ma scegliamo di inserire questa nota sul sito istituzionale.
Siamo stati informati del fatto che il suo Ente ha attivato interventi di tutela anche segnalando l’episodio alle forze dell’Ordine.
La valutazione di possibili interventi a sostegno della nostra professione, anche rispetto al tema della violenza nei servizi, è un nodo centrale nell’agenda politica tanto del Consiglio Regionale quanto di quello Nazionale.

Riteniamo che la responsabilità personale e professionale di tutti noi sia chiamata in causa tanto nel sostenere la collega quanto nel capire come evitare ed affrontare questioni simili.
Siamo disponibili ad accogliere i suggerimenti di tutti.
Un caro saluto e

buona giornata di Festa della Repubblica.

Il Consiglio

 

Ultimo aggiornamento: 24-06-2018 20:27:08