Ordine Assistenti Sociali Piemonte

GRUPPO DI LAVORO TEMPORANEO CROAS PIEMONTE: “OLTRE IL GUADO: LA PROFESSIONE IN ESPLORAZIONE VERSO NUOVE TERRE” – SCADENZA CANDIDATURE ORE 12 DEL 9 GENNAIO 2017

croas

 

Cari colleghi assistenti sociali piemontesi,

probabilmente alcuni di voi erano presenti al convegno tenuto nel lontano 2011, presso la sede dell’Università degli Studi di Torino, intitolato “La mediazione: spazio professionale che abilita all’arte del domandare” in cui ha preso parte Munuera Gomez, docente presso Escuela Universitaria de Trabajo social de la Universidad Complutense de Madrid. «È opportuno – aveva asserito la prof.ssa Gomez – che l’operatore conduca l’Altro a proiettarsi nel futuro intercettando quali siano i suoi sogni, desideri ed aspettative». La sofferenza impregna le storie dei cittadini che si rivolgono ai servizi sociali costringendoli a rimanere schiacciati nella situazione problematica. La sofferenza, ricordando una condizione presente che disorienta, obbliga all’inettitudine. La speranza, invece, costringe a protendersi verso quello che sarà e quello che sarà si costruisce oggi.

Il sogno non consente solamente di assicurarsi la buona riuscita del processo d’aiuto, ma concorre a rappresentarci quello che vorremmo fosse il sistema dei servizi sociali o più in generale l’assistenza.

Oltre il guado, quindi, utilizzando la metafora proposta dalla collega assistente sociale piemontese prof. Elena Allegri anche in occasione del Convegno del 21 maggio 2011 “Il lavoro dell’Assistente sociale tra mandato professionale, istituzionale e sociale” (http://www.oaspiemonte.org/atti-convegno-21-maggio-2011-il-lavoro-dellassistente-sociale-tra-mandato-professionale-istituzionale-e-sociale), per costruire nuovi orizzonti professionali.

Il gruppo di lavoro proposto è un’occasione per ragionare insieme su quali strade percorrere perché la figura dell’assistente sociale possa conquistare terreni ancora, ad oggi, poco battuti.

A tale gruppo di lavoro, i cui referenti dell’Ordine professionale sono Chiara Biraghi, Carmela Francesca Longobardi e Daniela Simone, sono invitati a partecipare:

  • assistenti sociali iscritti all’Ordine del Piemonte fino ad un massimo di 7, preferibilmente rappresentanti di progetti innovativi in diversi ambiti dell’azione professionale. Gli assistenti sociali partecipano con possibilità di rimborso mensile delle spese di viaggio con presentazione di pezze giustificative (se non residenti nel Comune dove ha sede l’Ordine professionale) e gettone di presenza (fino ad un massimo di dieci) per la durata del gruppo di lavoro con pagamento a conclusione dell’incarico che assume la forma di prestazione occasionale; ai partecipanti al gruppo di lavoro sono riconosciuti i crediti formativi, anche di area deontologica e di ordinamento della professione.

Si invitano gli assistenti sociali piemontesi interessati a voler inviare la propria candidatura all’indirizzo email segreteria@oaspiemonte.org, entro il giorno 09/01/2017 alle ore 12.00 allegando fotocopia del documento di identità.

L’invio della candidatura presuppone la disponibilità alla partecipazione agli incontri previsti nella bozza di calendario inserita nel progetto di costituzione del gruppo deliberato dal Consiglio in data 16 novembre 2016 e la disponibilità ad acquisire le eventuali necessarie autorizzazioni per la prestazione occasionale che configurerà l’impegno.

Requisiti necessari per la candidatura:

  1. essersi sperimentati nella progettazione e/o attuazione di progetti innovativi;
  2. non aver riportato condanne penali;
  3. essere in regola con il pagamento delle quote di iscrizione all’Ordine;
  4. aver maturato almeno 10 crediti formativi nell’anno solare precedente come da indicazione del CNOAS.

16-185 delibera gruppo oltre il guado

progetto oltre il guado

 

 

Ultimo aggiornamento: 13-01-2017 13:40:46