Ordine Assistenti Sociali Piemonte

Newsletter n. 3 del 4 marzo 2013

NEWSLETTER – Ordine degli Assistenti Sociali del Piemonte

Se non visualizzi correttamente il messaggio, clicca QUI
LE TOP NEWS DI MARZO    Sintesi delle notizie principali Newsletter n. 3/2013- 

 

 

L’ORDINE INFORMA
notizieNASCE IL GRUPPO #ASPRECARI

 

Il gruppo ASprecari ha avviato la sua attività di riflessione e di ideazione di proposte grazie all’iniziativa dell’assistente sociale Alice Gamba, la quale dopo essersi confrontata con altri giovani colleghi ha deciso di contattare l’Ordine degli Assistenti Sociali del Piemonte per chiedere ausilio. Ed è così che ha avuto inizio un percorso entusiasmante di scambio. I giovani assistenti sociali impegnati nella suddetta attività produrranno un report da condividere con l’intera comunità professionale.

Ora, qui di seguito, il liveblogging della seconda riunione. Per dialogare con il gruppo on twitter, utilizzare l’hashtag #ASprecari.

@Francesca_Long
Cristina vorrebbe che il gruppo si trasformasse in un tavolo di coordinamento regionale e nazionale #ASprecari

@saverialequio
#ASprecari io precaria in ASL dal 2009 prima lavoro sicuro in Ctà ma come educatore, ho preferito una precaria specificità

@saverialequio Ora fai parte del gruppo. Attendiamo le tue riflessioni#ASprecari

Oltre l’assistente sociale cosa posso fare? Domanda legittima di Elena Pendola #ASprecari

Io dall’Ordine cosa voglio? Secondo Elena dobbiamo fare delle proposte e delle richieste! #ASprecari

Obiettivo del gruppo di lavoro: dire che esiste una parte di professionisti che vive una condizione lavorativa disagiata #ASprecari

Percorso identitario che fa diventare assistenti sociali neonati assistenti sociali adulti #ASprecari

I servizi sociali sono i servizi più penalizzati dalla crisi e l’entusiasmo si placa #ASprecari

Identità liquida non fa perdere un po’ di solidità? #ASprecari

Riflessioni: ruolo da ritagliarsi per acquistare propria autonomia. Cristina dice che bisogna essere eclettici. #ASprecari

PARTECIPA AL SONDAGGIO


CLICCA SULL’IMMAGINE PER RISPONDERE ALLE DOMANDE DEL SONDAGGIO!

Vivi una situazione di precarietà o di disoccupazione? Lascia la tua testimonianza!

ALTRI ELEMENTI DI RIFLESSIONE

Sul gruppo facebook “Asit servizio sociale su internet“, Silvia Cirinei ha scritto quanto segue.

Buongiorno assistenti sociali, ho sempre creduto nell’ordine degli assistenti sociali, ma purtroppo devo ammettere che le persone disoccupate si sentono abbandonate dagli Ordini! Con la situazione drammatica che sta vivendo tutto il paese, l’ordine non si è reso conto che i disoccupati non hanno i soldi per pagare la tassa annuale! Le tasse si dovrebbero tramutare in cosa? Non ne ho mai giovato personalmente, né quando ero precaria e non prendevo lo stipendio per mesi, né ora che il lavoro non ce l’ho più e mi sento senza la dignità..mi ritrovo al pari degli utenti! In più essendomi trasferita da una regione all’altra, sto incontrando tante difficoltà sia per pagare questa tassa che per far correggere l’errore di trascrizione del mio cognome! il paradosso è che non risulto nemmeno ancora iscritta al nuovo ordine (pur avendo l’approvazione del consiglio di gennaio), ma in compenso devo pagare la tassa! La sfiducia è tanta, oltre alla sfiducia dovuta alla situazione del paese! Rendiamocene conto se siamo la comunità professionale di cui tanto si parla! Quali misure prende per noi l’ordine nazionale? Scusate lo sfogo, scusate la scrittura di getto, questo è quello che sto passando, e credo tanti altri assistenti sociali precari e soprattutto disoccupati!

Il pensiero di Cirinei ha suscitato molte reazioni.

CONSIGLI DI LETTURA

“Quando precario è l’assistente sociale. Cosa significa essere precari? Come si vide da precari? Tenterò ora di fornire ulteriori elementi mediante la mia esperienza di assistente sociale precario iniziata sette anni fa, all’interno della pubblica amministrazione, con la speranza di raggiungere il traguardo: una collocazione lavorativa stabile! In questi anni ho firmato diversi contratti: co.co.co, a tempo indeterminato (talvolta con relative proroghe), per sostituzione maternità…Non sono in grado di rappresentare la totalità dei lavoratori precari in generale, ma credo di poter rappresentare almeno in parte il disagio dei colleghi che come me svolgono la stessa professione, e sono stati costretti ad emigrare dal Sud d’Italia.

Quando precario è l’operatore sociale. Le conseguenze della precarietà lavorativa sulle professioni di aiuto“, di Davide Pizzi

 

WWSD 2013

Dal 2008 il terzo martedì di marzo di ogni anno si celebra in tutto il mondo il World Social Work Day.

Per la prima volta verrà celebrato congiuntamente tra i due atenei piemontesi in un’unica sede: per il 2013 si terrà a Torino e si svolgerà per tutta la giornata.

GUARDA LA LOCANDINA E LEGGI IL PROGRAMMA DELL’EVENTO

 

calendario

FEBBRAIO – GIUGNO, TORINO

Sulle tracce della mediazione è il titolo di una serie di convegni organizzati dall’ASSOCIAZIONE CULTURALE SENZA SCOPO DI LUCRO “RE.MI.SOL. – RICERCHE METODI SOLUZIONI” in collaborazione con RE.MEDI.O. – ORGANISMO DI MEDIAZIONE DELLA REGIONE PIEMONTE.

LEGGI IL PROGRAMMA

7 MARZO, NOVARA
Il convegno intitolato “L’ascolto dei minori in ambito giudiziario“.Per info, rivolgersi a Manuela Givoni 0321-378273

Programma del convegno

11 MARZO, FOSSANO

Il seminario, già realizzato a Torino lo scorso 30 novembre, verrà replicato in provincia di Cuneo lunedi 11 marzo 2013 con orario 14.30 – 18.00 e si terrà a Fossano in sala ancora da definire.

Al seminario verranno attribuiti 3 crediti formativi.

Locandina-seminario-Laggressività-nei-servizi-sociali-11-marzo-2013-Fossano

VAI ALLA NOTIZIA

DIFFONDI L’EVENTO DI FACEBOOK!

14 MARZO, TORINO

CISMAI Piemonte ha organizzato il convegno “Curare l’adozione. Requisiti di qualità a favore degli interventi a favore dei minori adottati“.

VAI AL PROGRAMMA

 

ORDINE DEGLI ASSISTENTI SOCIALI DEL PIEMONTE

Redazione a cura di Carmela, F. Longobardi, Assistente Sociale e Giornalista Pubblicista

e di Andrea Pavese, Segretario dell’Ordine degli Assistenti Sociali del Piemonte

Contattateci su twitter.com come @Francesca_Long e @andreapavese1

http://www.oaspiemonte.org/ – Tel. 011/568.41.13 – segreteria@oaspiemonte.org

  

Per non ricevere più questa newsletter, inviare un messaggio vuoto a segreteria@oaspiemonte.org 

scrivendo nell’oggetto: ”cancellare”.

N.B.: per farlo, usare lo stesso indirizzo che si intende cancellare.

 

Se ritieni utile la newsletter, consiglia ad altri iscritti di registrare la propria email.
Iscrizione Mailinglist

Riceverai un email con un link per confermare l’iscrizione

“Iscrivendosi si autorizza l’Ordine Assistenti Sociali Piemonte al trattamento dei dati personali nel rispetto del codice secondo il Decreto Legislativo n°196 del 30/06/2003”

 

Ultimo aggiornamento: 03-04-2013 18:56:53