Ordine Assistenti Sociali Piemonte

Newsletter n.5 del 5 novembre 2012

NEWSLETTER – Ordine degli Assistenti Sociali del Piemonte

Se non visualizzi correttamente il messaggio, clicca QUI
LE TOP NEWS DI NOVEMBRE    Sintesi delle notizie principali Newsletter n. 5/2012- 
     

 

 

 

notizie
L’ORDINE INFORMA

RIDISCUTIAMO LE PROCEDURE: PERCHÈ IL CASO DI CITTADELLA SIA DI MONITO PER LE ISTITUZIONI E GLI ATTORI COINVOLTI

Il caso del bambino di Cittadella, prelevato a scuola con la forza in esecuzione di un’ordinanza della sezione Minori della Corte d’Appello di Venezia, ha suscitato una eco mediatica importante, e un forte impatto sull’opinione pubblica e sulla Professione. “Il caso propone alla nostra professione ed agli attori coinvolti la necessità di trovare il modo di evitare situazioni simili”, dichiara Edda Samory, Presidente dell’Ordine degli Assistenti Sociali – Consiglio Nazionale. “Il nostro Ordine, in attesa di conoscere quanto emergerà dalle inchieste in atto, vuole rivolgere un invito alle istituzioni coinvolte nella tutela dei minori: ritroviamoci attorno ad un tavolo, riprendiamo le linee guida concordate per gli allontanamenti, mettiamo in discussione le procedure che si sono stabilizzate su pratiche consolidate. Il caso di L., è stato detto più volte in questi giorni, rappresenta il fallimento degli adulti.
Facciamo in modo che di questo fallimento non sopravviva solo la sofferenza del bambino di Cittadella”.

Il Consiglio nazionale dell’Ordine degli Assistenti Sociali delibererà la data dell’incontro e convocherà le istituzioni e i protagonisti interessati, affinché “la peculiarità della nostra Professione – continua Edda Samory – evidenzi ancora una volta la centralità della persona, sia esso adulto o bambino, che spesso vive situazioni di forte sofferenza, conflittualità e urgenza, da ascoltare, rispettare e tutelare allo stesso tempo, con professionalità e attenzione.
Il Garante per l’Infanzia Vincenzo Spadafora, ha stimato in 10.000 i bambini “contesi”, con situazioni potenzialmente somiglianti a quelle che hanno originato i fatti di Cittadella: non possiamo permettere che un altro bimbo possa vivere una situazione simile a quella di L.”Roma, 25 ottobre 2012

VAI ALLA NOTIZIA

PROROGA POLIZZA ASSICURAZIONE PROFESSIONALE

Abbiamo ricevuto dal Consiglio Nazionale la comunicazione che la Reale Mutua Assicurazione, causa il ritardo nell’invio dei bollettini di pagamento agli iscritti, ha prorogato il termine per il pagamento della polizza al 20 novembre 2012.

Per maggiori info, leggere QUI

VAI ALLA NOTIZIA

CONSULENZA LEGALE A FAVORE DEGLI ISCRITTI

Si invitano i colleghi che intendano avvalersi di consulenza legale in materia di stretta pertinenza professionale a far pervenire via mail alla segreteria i quesiti (specificando in sintesi la fattispecie). Valutata la pertinenza della richiesta si procederà all’inoltro al consulente. Non è possibile prendere in considerazione problematiche di natura sindacale. Per ulteriori  informazioni potete contattare il Segretario dell’Ordine, dal lunedì al venerdì, dalle 16.30 alle 18.00 al numero 377-322.71.52

VAI ALLA NOTIZIA

VUOI ESSERE UTILE ALLA RICERCA?

La collega Barbara Rosina sta avviando una ricerca di dottorato sul tema “Promuovere Il Benessere Dei Bambini: Una Riflessione Sulle Metodologie Di Intervento Quando Un Genitore È Affetto Da Malattia Mentale” e cerca assistenti sociali e psichiatri disponibili a sottoporsi ad un’intervista.

Per adesioni, scrivere a b.rosina_ricerca@libero.it

VAI ALLA NOTIZIA

NOTIZIE DAL WEB

31.10.2012 Il welfare in piazza

ROMA – Un migliaio di manifestanti in piazza e una delegazione della rete “Cresce il welfare cresce l’Italia” che viene ricevuta dalla Conferenza dei capigruppo di Montecitorio. E’ in corso la manifestazione organizzata da oltre 40 organizzazioni del terzo settore e alla quale hanno aderito un centinaio di sigle per chiedere al governo e alla politica in generale di invertire la tendenza attuale e di puntare sul welfare e sulle politiche sociali come motore di sviluppo del paese. Ci sono persone disabili e volontari, anziani e giovani, con bandiere, striscioni e cartelli. Una delegazione è stata ricevuta dai capigruppo dell’aula: a quanto si apprende sono presenti i rappresentanti di tutti i partiti, ad eccezione del capogruppo Pdl Fabrizio Cicchitto. Una conferenza stampa degli organizzatori è prevista al termine della mattinata, non prima delle ore 13,30.

Una delegazione viene accolta a Montecitorio

ROMA – Una delegazione del gruppo del partito democratico della Camera guidata dal Presidente Dario Franceschini con gli onorevoli Michele Ventura, Donata Lenzi e Margherita Miotto ha incontrato stamattina a Montecitorio i manifestanti delle organizzazioni aderenti alla rete ‘Cresce il welfare, cresce l’Italia’ che rappresentano oltre 50 associazioni del settore sociale e dei disabili che protestavano per gli interventi sul welfare e che hanno illustrato le pesanti difficoltà dell’attuale situazione derivante da anni di tagli. “Abbiamo preso l’impegno – hanno affermato i deputati Pd – per il rifinanziamento del fondo per le politiche sociali e per affrontare il problema degli annunciati aumenti iva per la cooperazione sociale, intervento che rischia di avere pesanti conseguenze sul piano occupazionale. Siamo consapevoli che il tema delle politiche sociali va visto in prospettiva come risorsa per il paese. Sicuramente va affrontata l’attuale emergenza ma è poi indispensabile avviare politiche di più lungo periodo”.

Anche Milano in piazza per dire no ai tagli

MILANO- Ledha, Anfas, Cgil, Federconsumatori, Auser, Cnca, Arci, Forum del Terzo settore: è composito il fronte del no ai tagli allo stato sociale previsti dalla spending review, che s’è dato appuntamento oggi a Milano per un presidio in piazza Mercanti. Una sforbiciata che mette a repentaglio la stessa esistenza del welfare italiano: “È obbligatorio ripristinare i fondi per il sostegno al welfare, togliere l’incremento dell’iva e reintrodurre provvedimenti per detrazioni e deduzioni a favore delle associazioni – commenta Giovanni Merlo, direttore della Ledha -. Siamo di fronte a un modello di welfare molto centralistico e sussidiario – prosegue -, dove vanno rimessi in gioco prima di tutto le risorse”.

Il Governo si impagna a vincolare 900 milioni

ROMA – Vincolare a finalità precise il fondo da 900 milioni di Palazzo Chigi (ex Fondo Letta) e istituire un nuovo fondo per la riduzione del carico fiscale di famiglie e imprese. Sono alcuni degli impegni presi dal governo nel corso dell’incontro di oggi pomeriggio a Montecitorio tra il ministro dell’Economia, Vittorio Grilli, e i relatori alla legge di stabilità, Renato Brunetta (Pdl) e Pier Paolo Baretta (Pd).
Torna così la speranza di un parziale rifinanziamento del Fondo nazionale per le politiche sociali e di quello per la non autosufficienza, oggetto delle più forti pressioni dell’associazionismo anche durante la manifestazione di oggi di fronte allo stesso palazzo. L’accordo è infatti che il fondo da 900 milioni nella disponibilità di Palazzo Chigi, già previsto nel ddl stabilità ma destinato a generiche finalità sociali, sarà ripartito in modo specifico e non indistinto, anche se nell’incontro con Grilli non si è ancora scesi nei dettagli.
Nel nuovo Fondo confluiranno invece le risorse del piano Giavazzi ed un eventuale gettito aggiuntivo, da destinare alla riduzione del carico fiscale per famiglie e imprese. Baretta si dice “soddisfatto” e parla di “significativo passo avanti” che consolida le ipotesi già sul tavolo. Brunetta dà atto al governo che in questo modo il testo della legge di stabilità viene “riscritto totalmente” e “in modo più intelligente”.

© Copyright Redattore Sociale

VAI ALLA NOTIZIA

RIPENSARE AIUTI E SUSSIDI IN CONTESTI URBANI

Il 19 ottobre, presso la sala ATC di corso Dante, ha avuto luogo il convegno “Ripensare aiuti e sussidi in contesti urbani” organizzato da Ufficio Pio con la collaborazione della Turin School of Local Regulation. Ospiti illustri ed internazionali hanno illustrato progetti relativi agli “Aiuti Economici Condizionati“.

L’assistente sociale C., Francesca Longobardi ha seguito l’evento in realtime on twitter.

costruire un welfare restitutivo per mera necessità e non per ragioni etiche #ufficiopio

 

Nel 2005-2006, abbiamo incontrato persone che venivano da noi per la prima volta ed erano diverse dalle altre: i vulnerabili #ufficiopio

 

l’estrazione di informazione, come l’isee, dovrebbe essere ripensato #ufficiopio

 

Aiuti economici condizionati e rischio morale. Le persone possono agire in modo opportunistico #ufficiopio

 
Le relazioni possono essere visionate cliccando QUI

 

 
I commenti degli iscritti

Per commenti, suggerimenti e proposte scrivere a segreteria@oaspiemonte.org.

I pareri saranno riportati su questa rubrica.

Attendiamo con fiducia i vostri contributi.

 

 

calendario
Corso di Formazione per Mediatori Professionisti TORINOCorso per diventare Mediatori familiari

13 e 14 NOVEMBRE, TORINO

L’ASL TO2 organizza il convegno “CHI CURA IL LAVORO? Opportunità, vincoli e responsabilità negli inserimenti lavorativi in epoca di crisi“, per riflettere sul tema degli inserimenti lavorativi dei pazienti seguiti dai servizi con particolare attenzione alle ricadute della crisi sui processi di cura, di  autonomia, di cittadinanza e di inserimento dei soggetti svantaggiati.

VAI ALLA NOTIZIA

16 NOVEMBRE, TORINO

Vi segnaliamo l’evento , che vede anche il patrocinio dell’Ordine Regionale Assistenti Sociali del Piemonte, organizzato nell’ambito del progetto europeo R.I.R.V.A.

IL RIMPATRIO VOLONTARIO ASSISTITO IN ITALIA e la RETE RIRVA

a valere sul Fondo europeo per i Rimpatri – FR

VAI ALLA NOTIZIA

23 NOVEMBRE, FOSSANO

Si segnala l’evento formativo denominato “La guida ai servizi per il paziente oncologico e la sua famiglia. La rete degli assistenti sociali“, che si terrà a Fossano il prossimo 23 novembre presso la sala polivalente del Castello degli Acaja, piazza Castello.

Tutte le informazioni sono disponibili nella locandina sottostante:

VAI ALLA NOTIZIA

27 NOVEMBRE, TORINO

L’ASL TO2 organizza il convegno “La multidimensionalità nelle dipendenze: cronicità e inclusione sociale nella crisi del welfare“, per ragionare sul fenomeno della tossicodipendenza.

VAI ALLA NOTIZIA

30 NOVEMBRE, TORINO

l’Ordine degli Assistenti Sociali del Piemonte ha organizzato un incontro seminariale dal titolo “L’aggressività nei Servizi Sociali. Analisi del fenomeno e strategie di fronteggiamento”.

Durante l’incontro sarà presentato il libro a cura di Renata Fenoglio, Laura Nardi, Adriana Sumini ed Aurelia Tassinari, contributo prezioso per riflettere su un tema quanto mai attuale e delicatissimo.

All’incontro saranno attribuiti crediti formativi (che verranno deliberati  nella seduta di Consiglio  del 28 novembre 2012).

Sono aperte le iscrizioni  sino ad esaurimento dei posti disponibili (120), compilando il modulo che troverete cliccando QUI.

VAI ALLA NOTIZIA

14 DICEMBRE, TORINO

Il percorso formativo dal titolo “Deontologia e Responsabilità dell’Assistenti Sociale”, sta volgendo al temine. Stiamo organizzando il seminario di restituzione del percorso.

VAI ALLA NOTIZIA

 

ORDINE DEGLI ASSISTENTI SOCIALI DEL PIEMONTE

Redazione a cura di Carmela, F. Longobardi, Assistente Sociale e Giornalista Pubblicista

e di Andrea Pavese, Segretario dell’Ordine degli Assistenti Sociali del Piemonte

Contattateci su twitter.com come @Francesca_Long e @andreapavese1

http://www.oaspiemonte.org/ – Tel. 011/568.41.13 – segreteria@oaspiemonte.org

  

Per non ricevere più questa newsletter, inviare un messaggio vuoto a segreteria@oaspiemonte.org 

scrivendo nell’oggetto: ”cancellare”.

N.B.: per farlo, usare lo stesso indirizzo che si intende cancellare.

 

Se ritieni utile la newsletter, consiglia ad altri iscritti di registrare la propria email.
Iscrizione Mailinglist

Riceverai un email con un link per confermare l’iscrizione

“Iscrivendosi si autorizza l’Ordine Assistenti Sociali Piemonte al trattamento dei dati personali nel rispetto del codice secondo il Decreto Legislativo n°196 del 30/06/2003”

 

Ultimo aggiornamento: 24-11-2012 14:03:16