Ordine Assistenti Sociali Piemonte

Passaggio di testimone al CROAS Piemonte: nuovo incarico come Tesoriere

amv

 

Prime considerazioni di Anna Maria Veglia

          Il 14 Marzo 2014 si è insediato il nuovo Consiglio dell’Ordine Assistenti Sociali della Regione Piemonte ed è così iniziata anche la mia nuova esperienza dopo aver concorso alle elezioni ed essere stata eletta tra i Consiglieri per il mandato 2014-2018.
Di sicuro guardando indietro a questo primo periodo di esperienza devo dire che il mio primo desiderio è quello di far arrivare un grazie personale a tutti coloro che, avendo avuto fiducia nella mia candidatura, mi hanno consentito di iniziare un’esperienza professionale davvero impegnativa ed interessante, molto gratificante e sicuramente di responsabilità verso tutti i colleghi della comunità professionale.
Così come già avevo scritto nella mia lettera di presentazione “riconfermo il mio intento di impegnarmi in quest’importante esperienza professionale, infatti, mi sento sempre più coinvolta nel finalizzare il mio lavoro alle nuove esigenze e richieste di servizio, nonché ad individuare e realizzare nuove opportunità progettuali…La complessità degli interventi, lo sviluppo di nuove modalità di lavoro, il mutato panorama normativo pongono la professione di fronte a nuove sfide alle quali siamo chiamati a rispondere con competenza e responsabilità professionale”.
Questo periodo mi ha permesso di essere presente in momenti diversi all’interno dell’Ordine, conoscendo passo dopo passo e momento dopo momento un’ organizzazione con caratteristiche molto complesse, che ha dovuto far fronte ad un impegno non indifferente a seguito di un periodo di commissariamento che di sicuro ha ribaltato su questa gestione carichi di lavoro non indifferenti, anche in relazione ai nuovi cambiamenti che richiedevano le recenti disposizioni ad esempio in materia di formazione continua, nonché di disciplina, ecc.
Il mio coinvolgimento in questi sei mesi è stato, oltre alle sedute di Consiglio, in particolare nelle Commissioni Politiche Sociali e Socio-sanitarie, nonché nella Commissione Comunicazione ed un parziale impegno in quella Deontologica. Ogni momento è stato frutto di crescita personale e ho cercato di cogliere attraverso il confronto continuo con gli altri Consiglieri, capacità sempre maggiori di orientare al meglio le nostre scelte e le strategie verso opportunità che sapessero interpretare e far comprendere a ciascun collega che, solo la personale identità con il proprio Ordine professionale e la capacità di lavorare con e attraverso esso, potrà consentirci di promuovere e valorizzare in ogni ambito e ad ogni livello tecnico e politico la nostra professione.
Ebbene venerdì scorso 19 Settembre in sede di Consiglio mi trovo ad affrontare una nuova situazione particolare, poiché a seguito delle dimissioni da tesoriere della collega Cristiana Pregno, alla presentazione delle candidature mi trovo a dovermi interrogare su questa necessità dell’Ordine e su quello che si presentava poteva essere da me considerato come esperienza sostenibile.
Forse il desiderio di misurarsi, dopo una carriera di tanti anni di lavoro, ancora in una scommessa che mi permettesse di provare ad essere di aiuto alla professione in un mandato molto particolare, mi ha indotto a riflettere sulla candidatura. Mi pareva interessante e stimolante riuscire ad interpretare e proporre l’organizzazione dell’Ordine attraverso lo studio, l’analisi della sua gestione economica-finaziaria per la realizzazione di ogni atto ed attività alla mission propria dell’Ordine stesso.
Ebbene mi sono candidata e sono stata eletta, l’elezione è stata ancor più gratificante avendo avuto 14 voti su 15 e, quindi, mi sprona ad essere molto responsabile del ruolo che vado ad assumere, che sicuramente riuscirò a svolgere anche e soprattutto grazie alla collaborazione che sono sicura troverò in ogni collega Consigliere, nonché al supporto che saranno per me Antonietta e Piera della Segreteria.
La Presidente Rosina, il Vice Presidente Simone ed il Segretario Pavese sono certa mi aiuteranno ad inserirmi in questo nuovo contesto di direzione e a loro và già da ora il mio ringraziamento per il sostegno che mi daranno.
Sono sicura altresì di poter contare sui suggerimenti preziosi di Cristiana Pregno, la sua esperienza e i suoi consigli mi indirizzeranno al meglio e mi agevoleranno in questo avvio di incarico.
Ora che ho scritto queste frasi mi rendo conto dello spessore dell’impegno che mi aspetta e spero di esserne all’altezza, posso solo ancora confermare che cercherò di studiare, di documentarmi e di confrontarmi per cogliere ed acquisire sempre maggiori conoscenze ed imparare a gestire al meglio delle mie possibilità questo nuovo mandato di Tesoriere!
E’ nella mia intenzione usare anche questo strumento della newsletter per riuscire a documentare le fasi di questa esperienza e darvi un ritorno degli impegni che si assume l’Ordine per avere una comunicazione continua, nonché una gestione trasparente e comprensibile.

Anna Maria Veglia

 

Ultimo aggiornamento: 01-10-2014 09:28:47