Ordine Assistenti Sociali Piemonte

comunicato stampa del 3 ottobre 2019. Protezione Minori: un pool di esperti firma il Protocollo di intesa sulla Consulenza Tecnica d’Ufficio (CTU)

3 ottobre, Torino. Nella giornata di ieri, presso il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Torino, è stato firmato il “Protocollo di intesa sulle buone prassi per la consulenza d’ufficio in materia di conflitto familiare e protezione dei minori” da magistrati, avvocati, psicologi, psichiatri, neuropsichiatri infantili, assistenti sociali piemontesi, con lo scopo di fornire buone prassi per la Consulenza Tecnica in materia di affidamento e collocazione dei figli nei procedimenti di separazione e/o divorzio e a tutela dei minori. Nello specifico, il documento è l’esito del confronto avviato e consolidato attraverso un Tavolo di lavoro che ha  visto, per oltre un anno, il coinvolgimento attivo da parte del Tribunale Ordinario di Torino e del Tribunale per i…

Comunicato stampa del 9 giugno 2018. Il Piemonte secondo l’indice sul maltrattamento dell’infanzia. Barbara Rosina: “Siamo alleati dei genitori, degli insegnanti, delle associazioni per la tutela dei diritti nella battaglia per la salvaguardia del benessere dei nostri bambini!”

Comunicato stampa inviato il 9 giugno 2018 ai giornali piemontesi. Pochi giorni fa, sono stati presentati i risultati dell’Indice regionale sul maltrattamento dell’infanzia in Italia. E la Regione Piemonte ne è uscita sommariamente bene, attestandosi tra i primi dieci nella classifica per capacità di prevenzione e contrasto del fenomeno. Nonostante i risultati parzialmente positivi, Barbara Rosina (Presidente Ordine Assistenti Sociali del Piemonte) non perde occasione di lanciare un appello alla politica regionale, a quella locale e agli amministratori impegnati nei vari enti gestori delle funzioni socio-assistenziali ma anche ai genitori, agli insegnanti, alle realtà associative regionali. “Lo studio, – afferma…

comunicato stampa del 2 ottobre – Barbara Rosina: “La teoria gender non esiste. Un appello alle Istituzioni a prendere una posizione netta e chiara”

Torino, 2 ottobre. “È una buona notizia che l’iniziativa itinerante con lo slogan “I bambini sono maschi, le bambine sono femmine, #Stopgender nelle scuole” – promossa dalla associazione Generazione Famiglia, insieme a CitizenGO e che nei giorni scorsi ha toccato varie città italiane – non abbia fatto tappa a Torino. Al capoluogo piemontese è stato fortunatamente risparmiato dover assistere alla riproposizione della campagna no gender che si fonda sulla convinzione che genere e sesso si equivalgano e sull’idea che vi siano attori esterni alla famiglia, come l’istituzione scolastica, che vogliano indurre le nuove generazioni a percepirsi maschi se femmine piuttosto…